Ingegneria costituzionale comparata : strutture, incentivi by Giovanni sartori

By Giovanni sartori

Il titolo di questo brillante saggio— uscito anche in molti altri paesi — sottolinea con forza l. a. visione di Giovanni Sartori in materia di riforme istituzionali. Rifacendosi ai principi del costituzionalismo classico, Sartori considera le costituzioni principalmente come strumenti consistent with un'efficace regolazione dell'organizzazione dello Stato e according to l'esercizio controllato del potere politico. A questa possibilità di intervento fattivo sulle strutture politiche democratiche egli si richiama nel corso dell'intero quantity, adottando nel contempo una prospettiva comparata, nella convinzione che molto si può apprendere dall'esperienza di altri paesi. Scritto in un periodo di grandi cambiamenti, all'Est e all'Ovest, il quantity si interroga su come progettare il mutamento istituzionale e sulle condizioni alle quali determinate riforme hanno (o non hanno) l. a. probabilità di ottenere gli effetti desiderati. In questa terza edizione, riveduta e ampliata, il testo si arricchisce di una nuova appendice sulle riforme nel nostro paese: «Il fiasco della Bicamerale».

Giovanni Sartori, scienziato della politica di fama internazionale, ha insegnato dapprima all'Università di Firenze e poi alla Columbia college di ny. Tra le sue numerose opere ricordiamo: con il Mulino, «Democrazia e definizioni» (1957), «Elementi di teoria politica» (19953), «Come sbagliare le riforme» (1995); con SugarCo. «La politica» (1979), «Teoria dei partiti e caso italiano» (1982); con Rizzoli, «Seconda Repubblica? Sì. ma bene» (1992) e «Democrazia: cosa è?»(1993); con Laterza, «Homo videns» (1997) e «Un'occasione mancata?» (1998).

Show description

Read or Download Ingegneria costituzionale comparata : strutture, incentivi ed esiti PDF

Best politics books

Expert Political Judgment: How Good Is It? How Can We Know?

The intelligence mess ups surrounding the invasion of Iraq dramatically illustrate the need of constructing criteria for comparing professional opinion. This ebook fills that desire. the following, Philip E. Tetlock explores what constitutes common sense in predicting destiny occasions, and appears at why specialists are frequently fallacious of their forecasts.

A Government of Wolves: The Emerging American Police State

In a central authority of Wolves: The rising American Police nation, John W. Whitehead charts America's transition from a society ruled via "we the people" to a police kingdom ruled through the powerful arm of the legislations. In such an atmosphere, the legislation turns into one more software to oppress the folks.

World Report 2014: Events of 2013

Human Rights Watch's international record 2014 is the worldwide rights watchdog's flagship twenty-fourth annual assessment of worldwide developments and information in human rights. a useful source for reporters, diplomats, and electorate, it gains not just incisive state surveys but additionally a number of hard-hitting essays highlighting key human rights concerns.

The Politics of Change

Kant outlined the Enlightenment as humanity's try to depart in the back of its self-imposed immaturity. Social concept is therefore charged with enlightening the human and its social structure so as to in attaining adulthood and human dignity. Enlightenment is a completely subversive enterprise. The authors to this quantity are on no account disturbed through the declare that everyone contributes to society in accordance with their skill and that everyone gets based on their wishes.

Extra resources for Ingegneria costituzionale comparata : strutture, incentivi ed esiti

Example text

Columbia University 1° gennaio 1994 Parte prima I sistemi elettorali I. Sistemi maggioritari e sistemi proporzionali 1. Premesse All'inizio c'è come un popolo viene fatto votare. I sistemi elettorali determinano come i voti sono trasformati in seggi1 e come, per questa via, influenzano il comportamento dell'elettore; e determinano, inoltre, se l'elettore voti per il partito o per persone. Rispetto al primo punto il criterio è se la traduzione dei voti in seggi sia «in proporzione» o no, e pertanto la divisione principale nei sistemi elettorali è tra rappresentanza proporzionale e rappresentanza maggioritaria.

Un sistema bipolare non è per ciò stesso polarizzato, e una polarizzazione bipolare denota un sistema politico altamente conflittuale. In termini tecnici, un sistema bipolare presuppone una distribuzione normale, a curva a campana (una curva Gauss-Laplace) delle auto-collocazioni degli elettori lungo un continuum sinistra-destra (o altro), laddove la bipolarizzazione assume una distribuzione bimodale della opinione politica con un centro poco popolato. II. Chi riesce eletto? 1. Voto alla persona e voto alla lista Fin qui i sistemi elettorali sono stati classificati principalmente sulla base di come i voti vengono trasformati in seggi.

Per il momento mi limito a concludere così: che la formula della Quinta Repubblica ha ben funzionato – sin dal 1958 – al fine di ridurre fortemente la frammentazione del sistema partitico e di ristrutturare il sistema politico in forma bipolare15. Non c'è alcun esempio attuale, invece, di un sistema a doppio turno in, diciamo, collegi trinominali (una formula impiegata nel passato). Lo scopo di questo assetto è chiaramente di favorire i partiti terzi o partiti di minoranze. Certamente con questa formula l'effetto riduttivo (sul numero di partiti) viene diminuito.

Download PDF sample

Rated 4.54 of 5 – based on 50 votes